Capelli

Shampoo secco: perché e quale usare?

Shampoo secco: perché e quale usare?Lo shampoo secco come indica lo stesso aggettivo è uno shampoo che può essere applicato sui capelli senza l’utilizzo dell’acqua. Si tratta ovviamente di un rimedio occasionale, temporaneo e mai sostituitivo dello shampoo vero e proprio, eppure per molte donne è diventato un prodotto imprescindibile.

Come funziona?

Lo shampoo secco assorbe il sebo in eccesso grazie alle polveri contenute al suo interno. In commercio ne esistono di due tipi, in spray o in polvere, ed entrambi vanno distribuiti sulle lunghezze e sulla cute per lasciare i capelli e il cuoio capelluto asciutto e opacizzato. Non a caso, sono particolarmente indicati per chi ha capelli molto grassi tendenti a sporcarsi in breve tempo. Inoltre, un ulteriore e non meno importante beneficio di questi shampoo è quello di donare volume ai capelli.

Nonostante i risultati immediati siano strabilianti l’effetto dura mezza giornata (12 ore circa) ed è dunque necessario intervenire successivamente – quando si ha più tempo – pulendo la cute sotto l’acqua con uno shampoo indicato e districante.

Perché usare lo shampoo secco?

La risposta alla domanda è una: comodità! A chi non è capitato di svegliarsi la mattina con dei capelli orribili e super oliosi e di non avere il tempo di farsi neanche uno shampoo? Questo è uno di quei casi in cui lo shampoo secco è la soluzione.

Quale usare?

In commercio ce ne sono veramente tanti, ormai anche nei supermercati li troviamo; ma confrontando prezzi, recensioni e ingredienti possiamo consigliarvi lo shampoo secco spray al latte di avena della Klorane. Per utilizzarlo basta agitarlo bene prima dell’uso e poi spruzzarlo a distanza sui capelli che vanno subito dopo frizionati con le mani in modo da ripartire uniformemente il prodotto. Infine, si lascia agire lo shampoo per circa 2 minuti e si pettinano i capelli.

INCI

  • Butane;
  • propane;
  • isobutane;
  • oryza sativa;
  • SD alcohol 39-C (alcohol denat.);
  • aluminium starch octenylsuccinate;
  • avena sativa;
  • cyclodextrin;
  • cyclometicone;
  • fragrance;
  • isopropyl myristate;
  • silica.

Rimedi casalinghi

Lo shampoo secco può essere anche realizzato a casa in modo facile e veloce. Su internet troverete milioni di ricette naturali per fare lo shampoo secco a casa ma noi ve ne proponiamo una molto semplice e veloce che, inoltre, non richiede l’acquisto di particolari ingredienti in erboristeria.

La nostra ricetta è costituita da soltanto 2 ingredienti:

  • amido di riso o mais
  • cacao amaro

L’amido di mais essendo una polvere assorbe il sebo in eccesso sia sulle lunghezze che sulla cute dei capelli, mentre il cacao tende a smorzare l’effetto bianco stile “vecchietta” sui capelli.

Il procedimento è facilissimo:

  1. Versate un cucchiao raso di amido in una ciotolina;
  2. Aggiungete mezzo cucchiaino di cacao;
  3. Mescolate per bene con un cucchiaio, eliminando eventuali grumi, oppure frullate in un mixer ;
  4. Intingete un grosso pennello (quelli per il trucco vanno benissimo) nel composto, eliminando la polvere in eccesso;
  5. Spennellate la polvere con il pennello sulle lunghezze e sulle parti particolarmente grasse;
  6. Spazzolate per bene i capelli.

Un altro rimedio low cost è anche quello del borotalco; un rimedio tipico delle nonne che magari conoscete già ma che in caso contrario potrete scoprire in questo nostro articolo: http://tuttosulmakeup.it/wp-admin/post.php?post=1219&action=edit

Consigli

  • Potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale all’amido per rendere il composto profumato. Gli oli più consigliati sono: rosmarino, tea tree e lavanda.;
  • Versate il composto in un barattolino per spezie bucherellato per distribuirlo meglio sui capelli.
Immagine via farmaciavallesi
Commenta questo articolo