Consigli

Il correttore e copriocchiaie: come e quando usarli?

Il correttore

Occhi gonfi, occhiaie, pelle opaca? Vediamo come risollevarsi dagli effetti collaterali delle ore piccole e nascondere le imperfezioni con qualche semplice trucco e un po’ di makeup: concealer, correttore, copriocchiaie.

Imperfezioni del viso. Per coprire ogni tipo di imperfezione, dall’acne ai brufoli, ti consigliamo di ricorrere ai correttori. In stick o in crema, vanno di solito applicati dopo il fondotinta per poi essere sfumati e opacizzati con un leggero strato di cipria trasparente. Vengono utilizzati, oltre che per minimizzare le piccole imperfezioni, anche per riempire e affinare alcune zone del viso, come i solchi che vanno dai lati del naso agli angoli della bocca. Nondimeno, il correttore viene utilizzato anche il famoso effetto contouring, che consiste nel ricreare il volumi e la tridimensionalità del viso che a volte perdiamo nel momento in cui andiamo a coprire e uniformare il volto con il fondotinta. Per ricreare i volumi si possono ad esempio usare due diverse tonalità di fondotinta, di correttore e naturalmente la terra.

Occhiaie. Per nascondere le tanto odiate e comunissime occhiaie, applicaee un apposito copriocchiaie. Si tratta di un fondotinta particolare il cui compito è quello di schiarire le ombre scure sotto le palpebre. Se sono particolarmente accentuate, è preferibile applicare, con un pennello, un prodotto con tonalità arancio che servirà per eliminare l’effetto bluastro. Esistono praticissime confezioni stick, simili ad un rossetto, disponibili in molte tonalità. Applicate un leggero strato di cipria, sfumando poi delicatamente i contorni del viso con il fard.

Immagine con licenza (CC BY 2.0)  rekre89
Commenta questo articolo