Corpo

Autoabbronzante, per un colorito naturalmente abbronzato

AutoabbronzantiI primi giorni di caldo e sole stanno facendo capolino e come ogni anno la nostra voglia di scoprirci aumenta a vista d’occhio e con essa anche la voglia di essere un po’ abbronzate e di prendere il primo sole. Non tutte però possono andare al mare o hanno tempo per  le prime tintarelle. Per questo se volete un risultato rapido, senza problemi e super naturale, gli autoabbronzanti di nuova generazione sono quello che fa per voi.

L’autoabbronzante permette di avere la pelle abbronzata tutto l’anno senza i rischi legati all’esposizione al sole e colora la pelle tramite una reazione chimica superficiale diversa dal processo di abbronzatura naturale. Agisce grazie un principio attivo, il diidrossiacetone (DHA), uno zucchero naturale derivato dalla buccia della castagna,che reagisce con la cheratina della pelle. Questa reazione provoca la formazione di pigmenti scuri. L’intensità del colore varia in funzione della concentrazione del prodotto in DHA.
In commercio gli autoabbronzanti sono disponibili in crema, gel, fluido, spray e salviette e si distinguono in due categorie di autoabbronzanti, a seconda del tasso di DHA: concentrazione dal 2,5 al 3 % per le pelli chiare o del 5 % per quelle olivastre.

Ricordate che la prima cosa da fare qualsiasi tipo di autoabbronzante decidiate di usare è quella di esfoliare alla perfezione la pelle per ottenere un risultato omogeneo e luminoso. Il prodotto deve essere usato esclusivamente sulla pelle pulita ed asciutta.

Viso

Non mettere la crema direttamente sul viso ma spalmala prima tra le mani perché le sostanze coloranti presenti al loro interno possono facilitare l’emergere di macchie scure.Chi ha problemi di rossori e couperose deve scegliere prodotti mirati, perché usando cosmetici classici si potrebbe aggravare la situazione. La carnagione già scura o olivastra deve essere “colorata” da prodotti che opacizzino il viso e che proteggano dall’oleosità della pelle; devono invece usare creme con sostanze rigeneranti le ragazze che hanno un viso spento.

Per chi è avanti con l’età e vuole prevenire anche le rughe, è consigliabile l’uso di abbronzanti arricchiti da vitamina C ed E, antiossidanti e dermorigeneranti. L’autoabbronzante deve essere usato una sola volta, dopodiché si deve applicare in secondo momento quando il colorito comincia a sbiadire, evitando di intensificare troppo il colore in pochissimo tempo.

Un prodotto ottimo è Gocce Magiche Viso di Collistar, arricchito con estratto di Mallo di Noce e con DHA Rapid, molecola autoabbronzante di nuova generazione per un colorito sano in viso in un’ora. Per le più pigre consigliamo invece le salviettine umidificate di autoabbronzante, davvero comodissime e super veloci da usare. Le salviettine Garnier Ambre Solaire sono pensate con ingredienti tutti naturali, per un colorito bellissimo e pelle setosa.

Corpo

Spalma l’autoabbronzante con massaggi leggeri, tenendo i palmi delle mani ben distesi. Non tralasciare nessuna zona (pensa al collo, ai piedi…).Pensato per il corpo, ecco il Sunific Autobronzant Gel-Crema Iridescente Colorato Corpo di Lierac che, grazie alla combinazione di papaia, arancia e ananas liscia la pelle e la colora.

Di alta gamma e amatissimi, i nuovi prodotti Shiseido sono a base di Diidrossiacetone (DHA), uno zucchero che dona alla pelle un colorito favoloso. Da provare Brilliant Bronze Self-Tanning Emulsion è per viso e corpo, che si assorbe velocemente e che garantisce un risultato duraturo. Se la vostra pelle è sensibile non dimenticate l’Autoabbronzante idratante di Avene ma anche linea Sublime Bronze di L’Oréal, composta da latte, spray e salviette.
Spalma l’autoabbronzante con massaggi leggeri, tenendo i palmi delle mani ben distesi. Non tralasciare nessuna zona (pensa al collo, ai piedi…).

Consigli

  • Sulle sopracciglia, alla radice dei capelli, sui gomiti e sui talloni, sfuma l’autoabbronzante con un batuffolo di cotone leggermente bagnato.
  • Fai attenzione ad usare poco prodotto all’altezza dei gomiti e delle ginocchia, in quanto lo strato corneo più spesso si colora di più.
  • Lascia agire per alcune ore. Lava accuratamente le mani dopo l’applicazione ed evita di depilarti 24 ore prima dell’applicazione dell’autoabbronznate, per ridurre i rischi di irritazione.
    E’ meglio provare il prodotto prima di applicarlo su tutto il corpo.
Commenta questo articolo